Origin

Il pianeta delle origini, qui i resti della antiche civiltà, ora senza nome, che popolavano LiT Classica.

Scheda tecnica

Classificazione:Pianeta terrestre
Periodo orbitale: 365,256 161 5 giorni
Velocità orbitale: 29,3 km/s (min)
Inclinazione rispetto all'equatore della stella attiva: 30,7°
Satelliti: sistema Binario (Origin)
Anelli: 0
Dimensione apparente Origin da Orizon: due volte la nostra Luna;
Dimensione apparente Orizon da Origin:tre volte la nostra Luna;
Gravità media: 9,81772776 m/s²
Periodo di rotazione: 1 giorni (24h)
Oceani: 69%
Terre emerse: 31%
Marea media: 17 m
Marea max: 300 m
Albedo: 0,367


Pianeta gemello di Orizon ospita quanto resta delle antiche civiltà distrutte dall'evento catastrofico conosciuto come La Fine. La maggior parte della superficie è coperta da oceani, sulle terre emerse sorgono molte città dove vivono per il 99% elfi, organizzati in un sistema centralizzato atto a sfruttare il forte potere psionico insito nella razza. Le altre tipologie di creature, come umani, nani etc, qui non possono sopravvivere senza la protezione e l'ausilio di strumenti che consentano di filtrare l'aria altrimenti tossica perché ricca di molecole di ozono O3, con una temperatura media di 20-25 gradi. Per gli elfi soltanto l'ozono è un elemento neutro, come per gli umani l?azoto. Anche per la presenza di questo elemento, su Origin non esistono più zone fredde, le terre emerse, coincidono prevalentemente con la zona di aria temperata, compresi i territori riconducibili alle antiche civiltà pentacolari ed inoltre permane, intorno al pianeta, un efficace effetto serra che mantiene la temperatura uniformemente calda. Solo gli elfi sono adattati alla vita sul pianeta, sviluppando appunto la loro neutralità all'ozono, invece del tutto tossico per le altre creature.

Lo staff di LiT 9013

Privacy and cookies law
Privacy and cookies law